Diocesi di Sora: Attorno e dentro la famiglia

La Lettera alle comunità. Quaresima-Pasqua 2018 del vescovo di Sora s’intitola “La famiglia luogo di benedizione” e fa seguito alle precedenti “La gioia di fare famiglia” (2017-2018) e “Come sigillo sul tuo cuore” (2016-2017). Una continuità che risponde a urgenze pastorali di rimettere al centro la famiglia, ma anche in qualche modo di prepararsi al IX incontro mondiale delle famiglie che si svolgerà a Dublino dal 22 al 26 agosto 2018. Indubbiamente risente anche delle accentuazioni di papa Francesco nell’Amoris laetitia e della stessa biografia del vescovo Gerardo Antonazzo, vescovo a Sora da un quinquennio, ma che già prima, e per anni, si è occupato di pastorale familiare a vario titolo.
La famiglia, realtà umana ed ecclesiale «Alla famiglia di Dio che è la Chiesa di  Sora-Cassino- Aquino-Pontecorvo – è l’eloquente incipit della lettera uscita per questo periodo forte dell’anno liturgico – il Signore confermi, oggi e sempre, la grande promessa della sua benedizione». E, chiarendo subito l’intento di un itinerario che continua, scrive: «… desidero ringraziare il Signore per questa nostra Chiesa particolare, soprattutto per il cammino intrapreso come “famiglia di Dio” impegnata a spendersi a favore delle famiglie che compongono ogni comunità cristiana, e quindi l’intera diocesi».
La famiglia non solo è la base della società, ma va riscoperta insieme la “gioia di fare famiglia” e la benedizione di Dio sulla coppia e sulla famiglia, nonostante i tempi in cui i legami si fanno più fragili, in un contesto che non favorisce granché il percepire, coltivare e vivere il progetto di Dio su questa realtà non solo umana, ma anche divina, in quanto rimanda e dice l’amore di Dio per la sua Chiesa.
Una delle precedenti lettere si concludeva proprio con una lettera delle famiglie, sollecitata dal vescovo, scritta da laici e incorporata nel suo messaggio al popolo di Dio a dirne l’importanza. Fare famiglia è certo “naturale”, ma rimanda e realizza l’opera creatrice di Dio, dice il vescovo.
La prima parte della lettera richiama orientamenti dottrinali e storie di famiglie nella Bibbia; la seconda riporta alcune indicazioni pastorali commisurate soprattutto sulla Quaresima in corso, mentre nelle appendici sono contenute preghiere ed estratti del magistero del papa.
Nella seconda parte, che presenta le indicazioni concrete, si legge: «A partire dalla Quaresima si possono formare gruppi di adulti (anche in forma di Centri di ascolto), per alcune catechesi riguardanti la coppia, la genitorialità, la famiglia, aiutati dalle icone familiari bibliche presentate… Questa catechesi
nei Centri di ascolto può essere propedeutica alla costituzione in ciascuna parrocchia di gruppi di coppie a partire dal prossimo anno pastorale 2018-2019».
Come si vede, si tratta di una proposta organica, tesa a permeare e a rinnovare la pastorale a partire dalla famiglia, coinvolgendo missionari laici della famiglia, momenti comuni di formazione e di scambio esperienziale in vista della costruzione di una rete stabile a sostegno e rilancio della famiglia in sé e
della particolare testimonianza che la famiglia cristiana è chiamata a dare oggi.
«Carissimi – è la conclusione di questa lettera, datata 11 febbraio 2018 –, ogni famiglia è epifania dell’amore di Dio, è sacramento del mistero invisibile della Trinità; così anche la Chiesa di Dio che vive in Sora-Cassino- Aquino-Pontecorvo. Se Dio ha voluto che in primis fosse la famiglia il riflesso del suo
intimo mistero, e considerato che quello trinitario è il nucleo fondamentale della fede cristiana, tutto ciò conferma che nulla è più importante, più bello e più prezioso della famiglia, e nulla di più sacro e inviolabile del nostro essere Chiesa-famiglia. Vi benedico di cuore, nel segno e nel nome della paternità
di Dio».

Messa di Natale 2017 Diocesi Di Sora

Tra gli eventi più importanti del calendario liturgico cristiano, sicuramente insieme alla Pasqua, vi è il Santo Natale, che segna per il mondo cristiano, la Nascita di Gesù. Per festeggiare la Nascita, viene celebrata la Messa di Natale il 25 dicembre presso le Chiese Cristiane. Il termine giunto a noi, “Natale”, deriva dal latino cristiano Natāle(m), per ellissi di diem natālem Christi, che appunto significa giorno di nascita di Cristo”,  perché a sua volta deriva dal verbo latino nāsci, ovvero nascere. Per indicare tale evento, vengono utilizzati anche i termini di Natale di Gesù o Natività del Signore; dove la prima attestazione cristiana del 25 dicembre risale all’anno 204, per decisione di Ippolito di Roma.

La data del 25 dicembre, secondo alcune fonti storiche, corrisponde alla celebrazione pagana del solstizio d’inverno, secondo cui vi è la nascita del nuovo sole, succedutasi dopo la notte più lunga dell’anno, ovvero il“Natalis Solis Invicti”. Così, in questo giorno, si vuole celebrare la nascita di colui che rappresenta la “luce del mondo”. Nel calendario romano, la denominazione di “Natalis” aveva diverse funzioni, poichè rappresentava  più festività, ad esempio il Natalis Romae (21 aprile), che commemorava la nascita dell’Urbe, e anche il Dies Natalis Solis Invicti, la festa dedicata alla nascita del Sole (Mitra), che fu introdotta a Roma dall’allora imperatore Eliogabalo e fu poi ufficializzato per la prima volta da Aureliano nel 274 d.C. con la data del 25 dicembre.

La Santa Messa di Natale celebra il mistero delle redenzione, che ha poi nella Pasqua il suo momento culminante. Il Natale rappresenta infatti il punto di partenza verso la salvezza ordinata al riscatto dell’uomo. Infatti le preghiere, le letture bibliche e gli altri testi che si tengono durante le Messe del calendario dell’Avvento Cristiano, vertono sulla dimensione del Natale, in termini di salvezza. L’Avvento Cristiano simboleggia la preparazione religiosa al Natale con la Nascita del Bambino Gesù, e anche una guida spirituale verso l’attesa della seconda venuta del Cristo alla fine dei tempi. Per il Santo Natale, le celebrazioni sono la messa vespertina della vigilia, quella ad noctem (cioè la messa della notte), la messa in aurora e la messa in die (nel giorno). La Diocesi di Sora Cassino Aquino Pontecorvo celebra il Calendario dell’Avvento Cristiano nelle quattro domeniche e svolgerà il tempo liturgico del Natale con i primi vespri del 24 dicembre, per terminare il giorno successivo, con la domenica del Battesimo di Gesù.

Il Vescovo della Diocesi di Sora Cassino Aquino Pontecorvo, Monsignor Gerardo Antonazzo, celebra con la solennità del Natale la manifestazione del Verbo di Dio agli uomini, in quanto la Santa Messa di Natale rappresenta il ricordo della nascita di Gesù, e quindi il «Verbo fatto carne». Pertanto, seguendo lo spirito suggerito dalla stessa liturgia, la Diocesi di Sora Cassino Aquino Pontecorvo, commemora “Il Verbo”, attraverso le Messe che descrivono e divulgano il messaggio della «nascita eterna del Verbo nel seno degli splendori del Padre; l’apparizione temporale nell’umiltà della carne; il ritorno finale all’ultimo giudizio». Lo spirito del Natale, risiede prima di tutto nel significato profondo del giorno della redenzione, che pertanto può garantire la felicità eterna in ogni fedele.

Diocesi di Sora: gli orari della Santa Messa

L’attività della diocesi di SoraCassino-Aquino-Pontecorvo, guidata dal Vescovo Gerardo Antonazzo, è densa di avvenimenti ed occasioni di aggregazione per i fedeli. Naturalmente, uno degli aspetti più importanti dell’attività diocesana è l’esaltazione dei sentimenti cristiani attraverso la partecipazione alla Santa Messa. Ecco dunque di seguito gli orari delle Sante Messe suddivise per i comuni che appartengono alla diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo.

Sora:

Cattedrale di Santa Maria Assunta
Nome Parroco: Mons. Ruggero Martini
Orario Invernale Messe Festive: ore 11.00  – 17.00; Orario Invernale Messe Prefestive: ore  17.00; Orario Invernale Messe Feriali: ore 17.00; Orario Estivo Messe Festive: ore 11.00 – 18.00; Orario Estivo Messe Prefestive: ore 18.00; Orario Estivo Messe Feriali: ore 11.00 – 18.00; Data Festa del Santo Patrono: 15 Agosto  Maria Assunta in Cielo
Cappellanie della Cattedrale di Santa Maria Assunta
Sant’Antonio Forletta  Domenica 9.00; Madonna della Pace   Domenica ore 9.00; Madonna di Valfrancesca  Domenica ore 10.00; Madonna della Quercia  Domenica ore 11.00; Cappellania del Cimitero  Domenica ore 8.00
Chiesa di Santa Restituta V.M.
Parroco: Mons. Bruno Antonellis
Orario Invernale Prefestivo: 18.00; Orario Estivo Prefestivo: 19:00; Orario Invernale Festivo: 9.00 / 11.00 / 12.30; Orario Estivo Festivo: 9.00 / 11.00 / 12.30
Chiesa di Santo Spirito
Parrocchia: Santa Restituta V.M.
Rettore: Don Giovanni De Ciantis
Orario Invernale Feriale: 10:00; Orario Estivo Feriale: 10:0; Orario Invernale Festivo: 11:30 / 18:00; Orario Estivo Festivo: 11:30 / 19.00
Unità Pastorale San Bartolomeo Ap. – San Silvestro – San Ciro
Parroco: Mons. Donato Piacentini
ORARI SS. MESSE domenicali e festive
6.30 Chiesa PP. Passionisti; 7.30 S. Bartolomeo Ap.; 7.30; S. Ciro; 8.15; S. Rocco; 8.30 PP. Passionisti; 9.00 S. Bartolomeo Ap.; 9.30 Santuario Maria SS.ma della Figura; 9.30 S. Luigi Gonzaga – Agnone Maggiore; 10.30 S. Silvestro Papa; 10.30 S. Giovanna Antida (S. Messa dei bambini si celebra da Ottobre a Maggio durante il catechismo); 11.00 S.Giovanni Battista – Canceglie; 11.30 S. Ciro; 11.30 S. Giovanna Antida; 17.30 (orario invernale) / 19.00 (orario estivo) Chiesa di S. Rocco
S. MESSA PREFESTIVA
S. Silvestro 10.00 (invernale) / 17.00 (estivo); S. Giovanni Battista 16.30 (invernale) / 17.30 (estivo); Madonna della Neve 17.00 (invernale) / 18.00 (estivo); S. Bartolomeo Ap.               17.30 (invernale) / 18.30 (estivo)
Comunità Passionista
Chiesa Santa Maria degli Angeli
Messa feriale: 7:00; Messa festiva: 6:30 / 8:30 / 10:30
Festività proprie: San Gabriele dell’Addolorata 27 febbraio (processione) e San Paolo della Croce 19 ottobre.
Cappella Ospedale Santissima Trinità di Sora
Messa prefestiva: 18:30; Messa festiva: 7:30 / 9:30
Chiesa: S. Antonio da Padova e S. Restituta V. M. a Carnello
Parroco: Don Antonio Valente
Parrocchia: S. Antonio da Padova e S. Restituta V. M.
Orario Invernale Messe Festive: 7:30 / 9:00 / 11:00 / 17:00; Orario Invernale Messe Prefestive: 17:00; Orario invernale Messe Feriali:17:00; Orario Estivo Messe Festive:7:30 / 9:00 / 11:00 / 18:00; Orario Estivo Messe Prefestive: 18:00; Orario Estivo Messe Feriali:18:00
Santo Patrono: Prima Domenica di Luglio – S. Antonio da Padova; 27 Maggio S. Restituta